Articoli

VADEMECUM CASE VACANZA REGIONE PUGLIA

1. Per fare turismo con una Casa è indispensabile trasformarla in Casa Vacanza (ai sensi dell’art 41 legge regionale n.11 del 1999). Ogni altra previsione di legge in merito alle locazioni viene derogata dalla legge regionale 11/99 per il principio di competenza che assegna alle regioni la legislazione della materia turistica.

2. La legge 11/99 art 41 comma 3 prevede: “Sono case e appartamenti per vacanza gli immobili gestiti in forma imprenditoriale, e non occasionale, per l’affitto ai turisti”. Coloro che pubblicano la propria casa su circuiti professionali come: Booking.com, AirBnB, Homelidays, Homeway, Subito.it e siti similari, svolgono un’attività imprenditoriale e non occasionale.

3. Per trasformare una Casa in Casa Vacanza è necessario effettuare apposita scia al comune di appartenenza dell’immobile (ai sensi dell’art 58 legge regionale n.11 del 1999).

4. Per effettuare la scia Casa Vacanza è necessario che la Casa abbia agibilità/abitabilità per civile abitazione e requisiti igienico-sanitari per civile abitazione (a sensi dell’art. 41 legge regionale 11 del 1999).

- L’agibilità può essere autocertificata da tecnico abilitato (ai sensi del art. 30 legge nazionale 98 del 2013);

- Parere igienico sanitario per civile abitazione può essere autocertificato da tecnico abilitato (ai sensi dell'art. 5 comma 3/a DPR 380 del 2001).

5. Una Casa Vacanza può offrire soggiorni per minimo 7 notti e massimo 3 mesi (ai sensi della legge regionale 11 del 1999).

- Considerando che la legge 431 del 1998, art 1 comma 2 esclude l’applicazione della normativa applicazione di immobili agli alloggi locati esclusivamente per finalità turistiche.

6. Le Case ed Appartamenti per Vacanza possono essere gestite [ai sensi dell’art.12 comma 5 Decreto Legislativo n.79 del 2011 (codice del turismo)]:

a) in forma imprenditoriale ai sensi dell’art 41 l.r. 11 del 1999;

b) in forma non imprenditoriale, da chiunque lo voglia ed ai sensi degli art 1571 e seguenti del codice civile, senza limitazione alcuna nella durata ed obblighi amministrativi, ai sensi del. Art53 del D.L. 79 del 2011 (codice del turismo) [da coloro che hanno la disponibilità fino ad un massimo di quattro unità abitave, senza organizzazione in forma di impresa. La gestione in forma non imprenditoriale viene attestata mediante dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445].

7. Il gestore di una Casa Vacanza ha l’obbligo di registrare i propri ospiti, entro 48 ore dall’arrivo, presso l’autorità di pubblica sicurezza.

IN ASSENZA DEI SUDDETTI REQUISITI L’ATTIVITà è ILLEGALE!

ASSOCIAZIONE

OPERATORI CASE VACANZA PUGLIA

FACEBOOK – Associazione Operatori Case Vacanza Puglia

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli