I “MARI DEL SUD” IN MOSTRA PRESSO IL CASTELLO ARAGONESE DI OTRANTO.

otranto

Dal 13 aprile al 13 maggio, il Castello aragonese di Otranto ospita una mostra del maestro Lele Vianello, collaboratore di Hugo Pratt, ma soprattutto continuatore ed erede del suo universo narrativo, che non ha mai dismesso l’amore per il mare, nella vita così come nelle sue storie.

Il mare, d’altra parte, con i suoi capricci, le sue sfumature, le sue storie sommerse, ha alimentato da sempre la fantasia dell’uomo. Innumerevoli gli scrittori che ne hanno raccontato la furia o la quiete, trovando ogni volta e comunque in esso uno specchio fedele del proprio animo, una metafora limpida della propria vita.

Nei fumetti di Vianello, il mare è un protagonista discreto, non rivendica parti né ruoli, conosce la sorte degli uomini e osserva sornione il susseguirsi degli eventi, un re in panciolle con una spumosa barba bianca ed una magnifica corona di gabbiani. L’acqua è l’elemento di Vianello, quella che dà la vita ai suoi acquarelli che, al pari delle sue chine, lo hanno consacrato come uno dei grandi maestri del fumetto italiano.

Da queste premesse parte il progetto “Mari del Sud”: una mostra di illustrazioni e fumetti che abbraccia i grandi mari della letteratura avventurosa, quelli che hanno visto l’ammutinamento del Bounty, il più famoso nella storia della marina britannica, la fuga di Lord Jim e la salvezza del Patna, le scorribande dei pirati che catturarono Robinson Crusoe o, ancora, le gesta del pirata gentiluomo Sandokan.

La mostra sarà inaugurata giovedì 13 aprile, alle 17.30, alla presenza del maestro Vianello. Porà essere visitata tutti i giorni, dalle 10.00 alle 19.00, fino al 13 maggio.

Otranto, 12 aprile 2017

LA REDAZIONE

NEWS

E’ in corso un’indagine sui luoghi dove nidifica il Gabbiano Corso, ossia l’isola di Sant’Andrea e lo Scoglio del Campo. La stanno svolgendo studiosi e ricercatori dell’Ispra-Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale di Ozzano...
Nella serata di ieri Primo Maggio 2017, perveniva alla Sala Operativa di questa Capitaneria di Porto una richiesta di soccorso da parte di un natante da diporto tipo gommone a seguito di avaria all’impianto elettrico di bordo nelle acque antistanti...
Sabato e domenica prossimi, Piazza Benedetto XII di Gravina in Puglia ospita la sesta edizione di “Puglia Tipica”, manifestazione dell’Unpli Puglia che riunisce in feste le Pro Loco di Puglia per favorire conoscenza e scambio di culture, tradizioni e...
Due pescatori sportivi sono stato sorpresi all’interno della riserva naturale di Porto Cesareo dai militari della guardia costiera di Gallipoli. A seguito di un’operazione con l’impiego di una motovedetta e di due pattuglie di supporto sulla costa,...
“MADREMARE: Bellezza Profondità Libertà Speranza di vita” è il tema del nuovo Progetto internazionale di creazione di Libri d’Artista, promosso dal Presidio del Libro - Archivio del Libro d’Artista VerbaManent di Sannicola. Al progetto, curato da...
E’ in visita in questi giorni alla locale capitaneria di porto, il contrammiraglio Giuseppe Meli, direttore marittimo della Puglia e Basilicata jonica. Insediato a Bari da poco più di un mese, ha voluto conoscere le realtà portuali e litorali dei 300...
Dalle 11 del 26 aprile e il successivo giovedì 27, la città di Bari sarà interessata da un’esercitazione complessa di protezione civile denominata “TIFLIS 2017”, sotto l’egida ed il coordinamento della Prefettura. Uno degli eventi simulati, sarà...
Come anticipato nei giorni scorsi, ricorda Carlo Antonio Coppola, già presidente onorario di Puglia & Mare. E’ stata una cerimonia semplice, ma pervasa di commozione, quella che si è conclusa con l’apposizione della targa accanto al frantoio...
Si sono concluse nel primo pomeriggio le operazioni di soccorso a favore di un’unità a vela lunga circa dodici metri, con quattro persone a bordo, in difficoltà nel tratto di mare a sud di Gallipoli. L’imbarcazione stava partecipando alla regata...
Negli ultimi due giorni, la Guardia Costiera di Porto Cesareo ha effettuato una serie di sequestri, a cominciare da circa 25 chilogrammi di mitili e circa 35 di mussoli (nome scientifico: Arca Noae) che, contenuti in una retina da pesca, erano immersi...

capitanerialegambientelogo mediamorfosiunpli