Buona vita, tartarughine: A mai più rivedervi

AMBIENTENEWS
271

Nel pomeriggio di ieri, ciò che il Centro tartarughe marine di Calimera aveva già annunciato durante l’ultima diretta TV su Geo si è realizzato: 12 piccole tartarughe hanno riconquistato finalmente la loro libertà, dopo 4 mesi al centro e tanti chili di gamberi consumati.

La loro cura ha impegnato gli operatori giornalmente, ma ha permesso di ottenere un importante risultato, infatti delle 14 tartarughe recuperate spiaggiate tra gennaio e febbraio, a causa delle condizioni meteomarine avverse, 12 sono già tornate a popolare i nostri mari, mentre altre due sono ancora ricoverate presso il Centro in attesa di guadagnare presto la libertà.

Le piccole sono state accompagnate a 7 miglia dal porto di San Foca grazie all’importante supporto di Andrea Iacovizzi, da sempre al fianco degli operatori del Centro e sensibile nei confronti di ciò che riguarda la salute del nostro mare.

Alla manifestazione sono stati graditi ospiti il Presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva, il Deputato al Parlamento Europeo Andrea Caroppo e l’assessore con delega al nostro Museo di Storia naturale Antonella Bray.

Per chi vorrà esserci almeno virtualmente, l’evento è stato ripreso e sarà visibile sulla pagina dell’associazione Plastic Free, sempre in prima linea in difesa dell’ambiente e nella sensibilizzazione sulla tematica della plastica, nonché supporto attivo delle attività del nostro Centro recupero.

Piero Carlino, Direttore del Centro recupero: “Siamo stati lieti di ridare una nuova vita ad animali che sarebbero stati destinati a morte certa. Le tartarughe marine a qualsiasi stadio vitale sono una componente fondamentale dell’ecosistema marino. Ci auguriamo che le piccole tartarughe possano riprendere la loro vita, e che in futuro non incorrano nei molti pericoli che minacciano questi splendidi animali. Buona vita piccole! A non rivederci mai più”!

Calimera, 20 giugno 2021

C.S. CENTRO TARTARUGHE MARINE

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
L’Unpli e la Giornata della musica tra due mari
A San Foca, riapre la spiaggia che realizza un concreto “Tutti al mare”
DA LEGGERE
Menu