Controlli in materia di pesca all’interno dell’Amp di Porto Cesareo.

NAUTICA & MARENEWS
30

Nell’ambito dell’attività di monitoraggio e controllo della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Gallipoli a difesa dell’ambiente marino e a protezione degli ecosistemi naturali sottoposti a tutela, si sono svolti nella mattinata odierna controlli da parte del dipendente personale dell’Ufficio  Locale  Marittimo  di  Porto  Cesareo coordinati dal Titolare 1° Maresciallo Antonio Iacovelli.

I controlli hanno portato al  sequestro d  una rete da posta di circa 100 metri, illecitamente detenuta da unità non autorizzata, all’interno dell’Area Marina Protetta di Porto  Cesareo, in violazione delle norme vigenti in materia di pesca e tutela ambientale della riserva, ed all’elevazione di un verbale amministrativo di 2.000 Euro.

L’odierna attività di  monitoraggio, e repressione della pesca illegale rientra nelle attività di controllo che saranno intensificate nei prossimi giorni anche a tutela del Fermo Pesca in vigore all’Interno dell’Area Marina Protetta che durerà 30 giorni.

L’iniziativa voluta dal Consorzio di Gestione dell’area protetta non danneggerà i pescatori locali che, per il periodo di stop, saranno ristorati per il mancato reddito con contributi economici della Regione Puglia sanciti con DDS 450 del 05/11/2021. Gli operatori aderenti hanno, infatti, consegnato le proprie licenze di pesca all’Autorità Marittima riducendo l’impatto antropico nelle acque ricadenti nell’Area marina.

Gallipoli, 12 novembre 2021

CAPITANERIA DI PORTO-GUARDIA COSTIERA – GALLIPOLI

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
L’AMP di Porto Cesareo ospita la sperimentazione del progetto DiveSafe
Da Maglie al mare: studenti in barca a vela
DA LEGGERE
Menu