Gallipoli: colonnine nel porto per erogare acqua potabile ed energia elettrica

NAUTICA & MARE
206

Incentivare le attività di pesca: è questa la volontà dell’attuale Amministrazione comunale che ha scelto di dotare il punto di approdo dei motopescherecci del porto di otto erogatori di energia elettrica e acqua potabile.

Gli erogatori, dotati di quattro punti di presa elettrica e di quattro punti di presa idrica distintamente utilizzabili a mezzo software, sono necessari alle ordinarie attività di preparazione e manutenzione delle barche dei pescatori locali. Una vera e propria innovazione per il territorio e per gli spazi dedicati alla flotta peschereccia.

Ogni erogatore potrà essere utilizzato attraverso delle tessere personalizzate con un codice portuale di intestazione, a disposizione solo delle persone che lavorano ed operano nella portualità gallipolina.

Abbiamo voluto accelerare utilizzando direttamente i fondi di bilancio comunali per un lavoro che riteniamo degno di nota. Abbiamo accolto le istanze dei pescatori che ci segnalavano la difficoltà di lavorare con le taniche d’acqua e con mezzi del momento. Abbiamo dunque ritenuto necessario dare un segnale importante per dimostrare l’attenzione al mondo della pesca e dei suoi lavoratori – commenta il sindaco Stefano Minerva – Insieme al presidente della commissione pesca Cosimo Nazaro, e ai responsabili dei lavori pubblici e dei servizi informatici che hanno seguito l’intera parte tecnica, abbiamo svolto indagini di mercato e visto qual è il funzionamento delle altre città di mare, per intercettare le migliori soluzioni disponibili sul mercato. Così, abbiamo portato nella nostra città una piccola, grande innovazione.  Sono molto felice di questo risultato perché era un impegno che avevo preso con i pescatori e che oggi finalmente abbiamo realizzato”.

Le colonnine inoltre potranno essere sostituite in ogni singola componente: un dettaglio importante che consentirà un uso prolungato nel tempo qualora si dovessero danneggiare. Inoltre, gli erogatori potranno essere utilizzati in maniera sincrona affinché ogni peschereccio possa lavorare in autonomia e senza perdite di tempo.

Una vera e propria innovazione – dichiara Mino Nazaro – Si tratta di un prodotto interamente italiano, prodotto da aziende nostrane ed installato nelle più importanti marinerie italiane: Gallipoli vanta la presenza in questo prestigioso elenco

Gli erogatori saranno installati alla fine del prossimo mese nell’area portuale destinata allo sbarco dei pescherecci.

Gallipoli, 20 febbraio 2021

COMUNE DI GALLIPOLI

Tags:
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
Gallipoli in Poesia: al via “POIÈ – Le parole accorciano le distanze”
L’ordinario militare visita la Capitaneria di Manfredonia
DA LEGGERE
Menu