Il Comandante Turiano lascia la Capitaneria di porto di Manfredonia

NEWS
293

Il prossimo 08 luglio, presso la splendida cornice del Porto Turistico di Manfredonia “Marina del Gargano” si svolgerà, alla presenza del Direttore Marittimo della Puglia e della Basilicata Ionica, Contrammiraglio Vincenzo Leone, il passaggio di consegne tra il Capitano di Fregata Giuseppe Turiano (Comandante cedente) e il Capitano di Fregata Antonio Cilento (Comandante accettante) proveniente dalla Capitaneria di Torre del Greco.

Alla cerimonia prenderanno parte le più alte cariche militari, civili, politiche e religiose del territorio.

Il Comandante Turiano, che lascia il compartimento marittimo di Manfredonia dopo quasi tre anni di comando, andrà ad assumere un prestigioso incarico al Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto nello staff del Comandante Generale.

Nel corso dei quasi tre anni trascorsi al Comando della Capitaneria di Porto di Manfredonia, nonostante il periodo caratterizzato dalla pandemia, sono state molteplici le attività portate avanti dai militari della Guardia Costiera. Attività che vanno dai controlli in materia demaniale-ambientale, con il monitoraggio e la verifica di tutte le attività cantieristiche presenti all’interno del Porto di Manfredonia a quelle esperite lungo i 200 km di litorale di competenza volte a scongiurare l’annoso fenomeno dell’abusivismo demaniale passando per le diverse pratiche amministrative relative alla sicurezza della navigazione e in favore dell’Utenza del mare.

Dal Settembre 2019, data d’insediamento, al giugno 2022 intensa è stata l’attività amministrativa prestata dagli Uffici della Capitaneria di Porto di Manfredonia. In particolare si contano n°80 patenti nautiche rilasciate, 40 sessioni per il rilascio del brevetto di assistenti bagnanti, 13 sessioni per titoli professionali marittimi. Sempre nello stesso periodo sono stati rilasciati n°261 certificati di sicurezza,n°55 visite ispettive a navi straniere e nazionali approdate nel porto di Manfredonia (4 navi sono state detenute a seguito di deficienze riscontrate all’atto delle ispezioni), 1.500.000 circa tonnellate di merci movimentate dalle 550 navi che hanno toccato il Porto Industriale di Manfredonia.

Tra le attività di polizia giudiziaria più importanti spicca quella portata a termine unitamente al Nucleo Speciale d’Intervento del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, sotto il costante coordinamento della Procura della Repubblica di Foggia, denominata “Gargano Nostrum”, attività che ha permesso di porre fine al fenomeno dell’indiscriminato abbandono di retine ( dette anche reste) nel mare e lungo il litorale dell’alto Gargano con l’esecuzione di una decina di misure cautelari nei confronti

dei responsabili e il sequestro di 10 aree di demanio marittimo adibite ad impianti di mitilicoltura per un totale di 30 milioni mq di superficie marittima.

Particolare importanza è stata data alle attività concernenti la filiera della pesca e la tutela del consumatore finale; basti pensare che tra il settembre 2019 e il giugno 2022 sono stati effettuati n°3.400 controlli, elevate n°325 sanzioni amministrative in materia di pesca e tutela del consumatore finale per un totale di 531.418 euro di sanzioni comminate e 12.600 chilogrammi di prodotti ittici posti sotto sequestro.

Nel corso del triennio molteplici sono state le attività di Search and Rescue coordinate dalla sala operativa della Guardia Costiera di Manfredonia rivolte a favore degli utilizzatori del mare a carattere diportistico e professionale portando a termine un’attività costante di sensibilizzazione e repressione delle condotte che possono arrecare rischi al corretto uso del mare.

Manfredonia, 4 luglio 2022

CAPITANERIA DI PORTO-GUARDIA COSTIERA – MANFREDONIA

Tags: ,
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
Soccorso al largo di Manfredonia durante una regata
La Guardia Costiera di Otranto sequestra 4 quintali di gamberi
DA LEGGERE
Menu