L’Area Marina Protetta di Porto Cesareo? Te la spiega l’App “BlueDiscovery”

AMBIENTENEWS
181

BlueDiscovery è una App scaricabile su dispositivi mobili che fornisce al visitatore in maniera semplice e veloce tutte le informazioni, le raccomandazioni e le regole da seguire durante la sua visita all’area marina protetta. BlueDiscovery è stata sviluppata dalla Blue Thread srl in collaborazione con l’Area Marina Protetta di Porto Cesareo ed altre tre aree marine protette italiane nell’ambito di un progetto cofinanziato dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA) per la possibilità di usufruire delle funzionalità innovative del nuovo sistema di navigazione satellitare europeo Galileo. (LinkApp: https://business.esa.int/projects/blue-discovery )

L’Area Marina Protetta di Porto Cesareo ha collaborato con la Blue Thread srl durante il biennio 2019 e 2020 alla definizione ed ai test della applicazione mobile BlueDiscovery sviluppata a completo carico della Blue Thread srl specificatamente per fornire alla Area Marina Protetta uno strumento moderno ed innovativo di controllo e gestione del flusso turistico all’interno della AMP. Allo stesso tempo la App consente di fornire informazioni e servizi al turista che è in visita alla AMP.

La App è indirizzata ad ogni tipo di turismo, dalle visite a terra alla nautica da diporto, le immersioni e la pesca sportiva. In base alla posizione geografica, la App fornisce automaticamente al turista informazioni sulle regole da seguire e sulla zonistica della AMP, sulle escursioni consigliate, sui luoghi di interesse nelle vicinanze e su come raggiungerli e molto altro. Da evidenziare poi, che è predisposta per l’invio di segnalazioni da parte dell’utente (turista, comunità locale) relative ad avvistamenti faunistici (specie protette, perpetrazione o avvistamento di possibili reati di tipo ambientale) all’interno dell’Amp Porto Cesareo. Una foto geo-referenziata dell’avvistamento sarà inviata alla AMP corredata delle informazioni temporali dello scatto ed anagrafiche dell’utente che ha inviato la segnalazione e di un eventuale messaggio testuale da parte dell’utente stesso.

La corrente versione della App offre infine al turista ed alla comunità locale la possibilità di richiesta, pagamento e rilascio delle autorizzazioni per la pesca sportiva all’interno dell’Area Marina Protetta di Porto Cesareo direttamente dalla App e senza la necessità di recarsi agli uffici della AMP. E’ prevista infine la possibilità  di estendere le funzionalità nelle prossime versioni della App, per consentire anche il rilascio delle altre autorizzazioni per il turista e per la comunità locale e per la gestione dei punti di ormeggio per il diporto.

Porto Cesareo, 24 luglio 2021

FRANCESCO DE PASCALIS

Addetto stampa AMP

 

Foto GIANLUCA ROMAN

Tags:
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
Tartarughe marine: buone pratiche a Castro
La Puglia 1^ per qualità acqua balneazione
DA LEGGERE
Menu