Da Legambiente, l’Oscar dell’Ecosostenibilità all’Amp Porto Cesareo

AMBIENTETURISMO
58

Assegnato all’Area Marina Protetta Porto Cesareo l’Oscar dell’Ecoturismo 2021.

L’importante premio di “Legambiente Turismo”, riconosciuto per l’attività svolta dalle migliori esperienze di turismo sostenibile e responsabile realizzate in Italia ed a tutte le realtà che si sono impegnate per raggiungere traguardi significativi in tema di inclusività ed accessibilità, è andato tra le altre eccellenze della penisola, alla Riserva Marina Nazionale Porto Cesareo, realtà affermata e consolidata nell’ambito europeo e mondiale all’interno del bacino del Mar Mediterraneo. 

A ritirare l’importante riconoscimento, lo scorso giovedì 14 ottobre all’interno del Ttg di Rimini – Fiera internazionale del turismo, è stato il consigliere di amministrazione del Consorzio di Gestione di Amp Porto Cesareo, Pasquale Coppola. Il premio è stato consegnato al termine della tavola rotonda “Oscar dell’Ecoturismo. La ripartenza del comparto in tre parole: sostenibilità, accessibilità e fiducia” nello stand BeActive, dedicato all’outdoor, al turismo slow, naturalistico e sostenibile, all’interno della Fiera Ttg – Travel Experience.

“Legambiente Italia ha scelto la nostra Amp, unitamente ad altre, enti, istituzioni ed associazioni che operano sul territorio in campo ambientale, perche ogni anno, sin dalla sua istituzione – afferma proprio Pasquale Coppola – è esempio concreto delle migliori esperienze di turismo sostenibile e responsabile realizzate in Italia, frutto di impegno concreto ed assiduo utile a raggiungere traguardi significativi in tema di inclusività ed accessibilità. Un risultato. l’ennesimo raggiunto dalla Riserva nazionale cesarina – conclude Coppola – che ci rende orgogliosi di questa esperienza territoriale originale ed unica”.

Soddisfatto e felice del risultato conseguito si è detto il direttore di Amp Porto Cesareo Paolo D’Ambrosio che ha motivato la motivazione della scelta. “La nostra riserva è stata premiata per la collaborazione e la progettazione dell’applicazione Blue Discovery, che fornisce informazioni e servizi al turista che è in visita nell’Amp. Questa applicazione tecnologica – spiega D’Ambrosio – costituisce uno strumento innovativo di controllo e gestione del flusso turistico ed è indirizzata ad ogni tipo di turismo -conclude il direttore – dalle visite a terra alla nautica da diporto, dalle immersioni alla pesca sportiva”.

Porto Cesareo, 18 ottobre 2021

FRANCESCO DE PASCALIS

Ufficio Stampa AMP Porto Cesareo

 

Tags: ,
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
La Pro Loco di Lecce ha presentato il progetto sulle Marine di Lecce
Una nave portacontainer del VII secolo a.C.
DA LEGGERE
Menu