Ecofestival “Notte Blu” a Gallipoli, strizzando l’occhio all’ambiente

AMBIENTENEWS
136

Musica e divertimento con uno sguardo attento all’ambiente: è questo l’obiettivo della prima edizione della Notte Blu, Ecofestival, il format che strizza l’occhio alla tematica ambientale. Il 4 giugno, dalle ore 19.30, in poi Gallipoli si trasformerà in un grande palcoscenico a cielo aperto con palchi e attività dislocate nelle piazze principali della città pensate per tutte le fasce d’età.

Inizio previsto per le 19.30 in piazzetta dei Musicisti, ai piedi del castello, che ospiterà il live di Shocchezze, nome d’arte del gallipolino Cristian Veronio che, con Andrea Centolanze alla batteria ed Emanuele Coluccia alla tastiera, e grazie al repertorio di brani della musica italiana dagli anni settanta in poi, farà ballare e cantare tutti i presenti.

In contemporanea, sempre alle 19.30, le sezioni cittadine delle associazioni AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue), FAI (Fondo Italiano Ambiente), FIDAPA BPW Italy (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari), FIDAS (Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue), LEGA NAVALE e l’associazione subacquea Paolo Pinto, collocheranno degli stand informativi lungo Corsa Roma. Ogni realtà provvederà a dare informazioni sulle proprie attività puntando ad un coinvolgimento diretto dei partecipanti: tra i suddetti anche il Circolo della Vela di Gallipoli con un simulatore velico.

Alla stessa ora, la centrale piazza Tellini farà da cornice al convegno dedicato alla tematica ambientale, tema centrale del format, dal titolo “Economia circolare, tutela ambientale e mobilità sostenibile: obiettivi Agenda 2030” a cura dell’assessorato all’Ambiente del Comune di Gallipoli. L’incontro avrà inizio dopo i saluti istituzionali del sindaco Stefano Minerva e del consigliere con delega agli Eventi nonché ideatore del format, Tony Piteo; a salutare cittadini e partecipanti anche l’assessore all’Ambiente Rossana Nicoletti e l’assessore alle Politiche Scolastiche, Stefania Oltremarini, insieme al consigliere Silvio Cataldi, presidente Commissione Ambiente. L’incontro aprirà una riflessione sulla tematica della tutela ambientale legata a quella dell’economia circolare: per questo motivo, numerosi ospiti si alterneranno sul palco per un ricco confronto sui temi. Tra gli interventi, Sebastiano Venneri in qualità di Presidente Nazionale di Legambiente e Fernando Nazaro vicepresidente di Confindustria Turismo. Per l’Università del Salento i professori Alberto Basset e Riccardo Buccolieri, rispettivamente docenti di “Ecologia dei cambiamenti climatici” e “Oceanografica e Fisica dell’Atmosfera”. E ancora, tra i relatori anche Nicola Lamboni, referente regionale Ambiente di Cittadinanza Attiva, Giuseppe Caridi per l’associazione subacquea Paolo Pinto, Paolo Bianco per Plastic Free e Virgilio Provenzano per il FAI.

Nel corso dell’incontro saranno proiettati documentari tematici a cura delle associazioni ambientali Paolo Pinto, Plastic Free e dell’IISS Amerigo Vespucci  e non solo: saranno proiettati anche “La sacralità dell’acqua nella Città Bella” e “La nostra scuola green” a cura degli studenti del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze e degli studenti degli istituti scolastici “2° Polo” e “Sofia Stevens” di Gallipoli. Ad introdurre il lavoro le Dirigenti Scolastiche Lucilla Vaglio e Martinella Biondo.

Alle 20, invece, piazza Carducci diventerà un piccolo villaggio, parco di divertimenti con gonfiabili per bambini e l’intrattenimento di Animazione Salentina. Artisti di strada e performance sportive e danzanti intratterranno grandi e piccini: dal karate alla danza, passando per il ping pong. Dunque, in piazza, per la Notte Blu anche Batti 5 Aps Asd, Betty Boop Dance Academy, il Maestro di Karate Aldo Garofalo e Palestra Mr Fit.

Alle 21, grande attesa per lo straordinario spettacolo dell’Orchestra Popolare della Notte della Taranta in un progetto che consolida l’asse vincente tra musica e arte della cartapesta. I maestri pupari dell’Associazione Cantieri del Capodanno per l’occasione realizzeranno infatti un manufatto rigorosamente di cartapesta che sarà esposto sul palco del concerto.

Sul palco l’ORCHESTRA POPOLARE LA NOTTE DELLA TARANTA con Antonio Amato, Enza Pagliara, Stefania Morciano, Alessandra Caiulo, Salvatore Cavallo Galeanda e i musicisti Nico Berardi – fiati, Gianluca Longo – mandola, Antonio Marra – batteria, Roberto Gemma – fisarmonica, Alessandro Monteduro – percussioni, Roberto Chiga – tamburello, Alessandro Chiga – tamburello, Valerio Combass Bruno – basso.  Danzeranno la pizzica Mihaela Coluccia, Marco Martano, Laura Boccadamo e Mattia Politi.

Al termine del concerto, alle 22.30, nel tratto finale del Corso Roma, nei pressi del Teatro Italia, il concerto di Io, Te e Puccia, gruppo nato nel 2011 e guidato dalla mente e dal cuore di Marco Perrone (conosciuto come Puccia, cantante e fisarmonicista degli Après La Classe).

Io, Te e Puccia nasce dall’idea di riproporre in chiave contemporanea, quasi “punk- folk”, i grandi classici della canzone salentina e non, passando dal grande Bruno Petrachi, al tango di piazza, dal poliedrico Renzo Arbore al suo maestro Pino Zimba, fino agli stornelli popolari. Il forte impatto scenico sarà garantito dalla sua fedelissima “orchestra” composta da cinque musicisti salentini già noti nella scena musicale nazionale: Manu Funk Pagliara, Mike Minerva, Gabriele Blandini, Gianmarco Serra ed Edo Zimba.

E ancora, gran finale in piazza Giovanni XXIII con la presentazione della stagione estiva 2022 di due colossi della musica: Parco Gondar e Praja insieme per far divertire e ballare tutti i presenti con i format, firmati Parco Gondar, Kawabonga e Crime Fest, quest’ultimo a cura di Naida Events che, in occasione delle dieci candeline del festival, si immergerà nella Notte Blu di Gallipoli con la musica elettronica più in voga del momento.

Tra gli eventi extra, invece, quello di via Sant’Angelo, nel centro storico di Gallipoli, che si colorerà con le “meduse” di Emiliana Pede, allestimento realizzato con materiale di riciclo e che sarà fruibile fino al 31 agosto.

Le dichiarazioni:

STEFANO MINERVA – Sindaco della Città di Gallipoli

“Una grande festa che sposa una tematica importante, quella dell’ambiente. Terminata l’ultima edizione del Carnevale abbiamo inteso organizzare un evento in grado di coinvolgere tutti. Tanta sinergia, tanto lavoro, ma siamo sicuri che tutto questo sarà apprezzato: grazie al consigliere Piteo per aver dato vita a questo evento, all’assessore Nicoletti per l’impegno profuso e a chi si è messo a disposizione, ancora una volta, per costruire bellezza per questa città. Appuntamento al 4 giugno, non ci sono scuse”.

ROSSANA NICOLETTI – Assessore all’Ambiente Comune di Gallipoli

“Una bellissima serata ci aspetta sabato 4 giugno a Gallipoli: avremo tanta buona  musica, divertimento per i bambini, ma anche un momento di riflessione perché abbiamo voluto legare la Notte al blu al tema importante  dell’ambiente. Sul palco di piazza Tellini si alterneranno illustri ospiti esperti di tutela e sostenibilità ambientale, parleremo anche di economia circolare, obiettivi cardine di Agenda 2030. Vogliamo sensibilizzare l’opinione pubblica il più possibile sulla tutela ambientale e la prima edizione della Notte blu vuole essere una buona occasione per far riflettere su una tematica così importante”.

TONY PITEO – Consigliere con delega agli Eventi Comune di Gallipoli

“Dopo un grande Carnevale abbiamo lavorato alacremente per n evento nuovo che ci auguriamo possa divenire un appuntamento fisso, ogni anno. La Notte Blu, Ecofestival è un evento legato all’intrattenimento e al divertimento, con palchi importanti nelle piazze tra cui Parco Gondar, Praja e Notte della Taranta, ma abbiamo voluto riempire di contenuti la manifestazione per offrire una maggiore riflessione sul tema centrale dell’ambiente. Tantissime le realtà coinvolte: grazie a chi ha scelto di prendere parte a questa sfida“.

MASSIMO MANERA – Presidente Fondazione La Notte della Taranta

“Felicissimi di partecipare alla Notte Blu di Gallipoli che apre la lunga estate del Salento. Torniamo a collaborare con l’associazione “I cantieri del Capodanno” per sostenere l’antica arte della cartapesta grazie alla collaborazione del comune di Gallipoli e del Teatro Pubblico Pugliese.  Un Concerto che dedicheremo al mare, fondamentale ecosistema ma anche risorsa economica, paesaggistica e culturale da rispettare e proteggere”.

 

Programma NOTTE BLU

ore 19.30 – Piazzetta dei Musicisti

Shocchezze in concerto

ore 19.30 – Corso Roma

Stand informativi a cura di Avis Gallipoli, FAI Gallipoli, FIDAPA Sezione di Gallipoli, Fidas Gallipoli, Lega Navale.

Simulatore velico a cura del Circolo della Vela

ore 19.30 – Piazza Tellini

Talk Economia circolare, tutela ambientale e mobilità sostenibile: obiettivi Agenda 2030”a cura dell’assessorato all’ambiente del Comune di Gallipoli.

ore 20 – piazza Carducci

Animazione e gonfiabili per piccini. Esibizioni di danza e sportive a cura di Batti 5 Aps asd, Betty Boop Dance Accademy e Palestra Mr Fit. Saggio di Karate a cura del Maestro Aldo Garofalo

ore 21 – piazza Tellini

Orchestra Popolare della “Notte della Taranta”

Realizzazione artistica in cartapesta a cura dei Cantieri del Capodanno

ore 22.30 – Corso Roma (nei pressi del Teatro Italia)

Io, Te e Puccia in concerto

ore 23 – Piazza Giovanni XXIII

Presentazione Stagione 22: Animazione e DJ di PRAJA e PARCO GONDAR – Kawabonga Party e Crime Fest.

Extra: “Meduse” – Installazione artistica a cura di Emiliana Pede con materiale di riciclo.

Gallipoli, 2 giugno 2022

COMUNE DI GALLIPOLI – Ufficio Comunicazione

Tags: ,
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
Ordinanza per la sicurezza balneare della Capitaneria di porto di Gallipoli
UnderwaterMuse: a Lecce e Porto Cesareo l’evento finale
DA LEGGERE
Menu