CASTRO: LA GUARDIA COSTIERA SEQUESTRA UN’AREA NELLAGROTTA “ZINZULUSA”

AMBIENTE
1,207

I militari della Guardia Costiera di Otranto, appartenenti al Nucleo Operativo Polizia Ambientale (NOPA) della Direzione Marittima di Bari, nella mattinata odierna, hanno sottoposto a sequestro un’area all’interno della grotta “Zinzulusa” di Castro, dove è stata accertata la presenza di passaggi pedonali pavimentati e attracchi per imbarcazioni abusivi.

Nel corso delle indagini i militari avevano, infatti, rilevato la presenza di tre punti di attracco muniti di bitte e agganci metallici e dei passaggi pedonali in pietra naturale e cemento realizzati in assenza di titoli autorizzativi ed in violazione dei vincoli che insistono in quell’area di indiscutibile pregio ambientale.

Quanto accertato è stato riferito alla Procura delle Repubblica di Lecce che ha delegato la stessa Guardia Costiera per eseguire il Decreto di Sequestro Preventivo disposto dal Tribunale di Lecce – Sezione Giudici per le indagini preliminari per abusiva occupazione di spazio demaniale e per aver eseguito opere in assenza di autorizzazioni in area sottoposta a vincoli paesaggistici.

Gallipoli, 11 aprile 2018

CAPITANERIA DI PORTO-GUARDIA COSTIERA

GALLIPOLI

Tags: , , ,
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
LA REGIONE PUGLIA PUBBLICA LE BANCHE DATI DEI QUESITI RELATIVI AGLI ESAMI PER GUIDA TURISTICA E ACCOMPAGNATORE TURISTICO
CIRCOLO DELLA VELA DI GALLIPOLI: AL VIA LA STAGIONE SPORTIVA CON L’ACQUISTO DI UN TRIDENT 16
DA LEGGERE
Menu