Dall’EU, nuovi limiti per il mercurio in sale e pesce

NEWS
74

La Commissione Europea ha pubblicato il nuovo Regolamento (UE) 2022/617 del 12 aprile 2022, riguardante i tenori massimi di mercurio nel pesce e nel sale da cucina, che ha modificato il precedente Regolamento (CE) n. 1881/2006.

L’obiettivo è la riduzione dell’esposizione alimentare del mercurio negli alimenti, alla luce dei più recenti pareri scientifici adottati dall’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA). A tale scopo è stata diminuita la concentrazione massima permessa di questo inquinante in alcuni prodotti ittici ed è stato introdotto un limite anche per il sale da cucina.

Per quanto riguarda quest’ultima matrice, la nuova legislazione impone un tenore massimo di mercurio di 0,1 mg/Kg, conformemente a quanto stabilito dal Codex Alimentarius, insieme di linee guida e di codici di buone pratiche standardizzate a livello internazionale, con l’obiettivo di migliorare la sicurezza, la qualità e la correttezza del commercio mondiale degli alimenti.

Il Piano Regionale di Controllo Ufficiale delle Matrici Alimentari di Origine Vegetale e Composti a Prevalenza Vegetale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, eseguito in collaborazione tra Arpa FVG e le Aziende Sanitarie, prevede per il 2022 anche il monitoraggio di campioni di sale iodato, che sarà adeguato ai dettami della nuova normativa.

Il Laboratorio di Arpa FVG esegue già da tempo l’analisi del mercurio negli alimenti, utilizzando un metodo accreditato ai sensi della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025.

Da AMBIENTINFORMA, Notiziario ISPRA

Gallipoli, 26 maggio 2022

 

Tags: , ,
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
Manfredonia: Guardia Costiera e Balneari per parlare di sicurezza
Anche a Gallipoli la “Terrazza Io Posso”
DA LEGGERE
Menu