Porto Cesareo: individuati due punti di sbarco provvisori del pescato

NEWS
301

La Capitaneria di porto di Gallipoli, con Ordinanza n. 44 del 12.04.2022, ha individuato due punti di sbarco temporanei, in accordo con l’Amministrazione Comunale di Porto Cesareo e con l’ASL di Lecce, fino a che il previsto luogo di attracco non verrà terminato e dotato di ogni accorgimento necessario per garantire il rispetto della normativa igienico-sanitaria e di sicurezza della navigazione.

La predetta regolamentazione si è resa necessaria per facilitare le attività degli operatori del mare ed assicurare il regolare svolgimento delle operazioni connesse all’attività di pesca fino al completamento della ristrutturazione del vecchio approdo da parte del Comune.

In particolare, è stata individuato un tratto di banchina di Ponente, immediatamente prospicente al punto di sbarco esistente di Piazza Berlinguer, per le operazioni di sbarco del pescato. Resta invece confermata la banchina di Levante per le operazioni di sbarco delle specie ittiche tonno rosso e pesce spada.

Tale disciplina provvisoria, in accordo con le disposizioni dettate dal Servizio Veterinario dell’ASL di Lecce, consentirà esclusivamente lo sbarco dei prodotti della pesca per il successivo imbarco e trasporto su idonei mezzi e le banchine indicate nel provvedimento dovranno essere occupate per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.

Inoltre, all’Amministrazione Comunale di Porto Cesareo è demandato l’onere di predisporre tutti gli accorgimenti necessari ad assicurare lo svolgimento in sicurezza delle attività di sbarco del pescato, ed a interdire l’accesso di soggetti non autorizzati durante le predette operazioni.

Il predetto provvedimento fornisce quindi una soluzione temporanea alle problematiche rappresentate dai pescatori nei giorni scorsi, in attesa di realizzare i necessari adeguamenti strutturali del previsto punto di sbarco.

GALLIPOLI, 19 aprile 2022

CAPITANERIA DI PORTO-GUARDIA COSTIERA – GALLIPOLI

 

Tags: ,
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
“Sea Robot”: nuove tecnologie per la ricerca marina
Camera di commercio e Gal del Salento, per una necessaria sinergia
DA LEGGERE
Menu